L’integratore alimentare OPENAIR è una combinazione di sali e piante:

  • lo zinco, riconosciuto utile al metabolismo acido-base;
  • il magnesio, riconosciuto utile per il normale equilibrio elettrolitico e per le fisiologiche funzioni cellulari e riconosciuto utile al sistema nervoso e al sostegno della normale funzione psicologica;
  • il peperone è riconosciuto per favorire la funzionalità dell’apparato cardiovascolare e la normale circolazione del sangue;
  • peperone, cannella, ematococco sono inoltre riconosciuti utili alla riduzione dei radicali liberi e alla riduzione del rischio delle patologie legate ai danni da stress ossidativo.

Ingredienti - magnesio glicerofosfato, potassio glicerofosfato, agente di carico: cellulosa microcristallina , estratti secchi (Capsicum annuum var.grossum Sendtn. peperone frutto, Cinnamomun zeylanicum Blume. cannella corteccia), antiagglomerante: sali di magnesio degli acidi grassi, sodio cloruro, zinco solfato, Spirulina maxima (Setchell & Gardner) Geitler. spirulina tallo polv., correttore di acidità: acido citrico, Haematococcus pluvialis Flotow microalghe tallo, componente della capsula: idrossipropilmetilcellulosa.

Consigli d’uso: si consiglia l’assunzione di 1 - 4 capsule al giorno con un bicchiere d’acqua, ai pasti.

Utile associazione con l’integratore VIGNA LIF.

Avvertenze: non superare la dose massima giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi come sostituto di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita. Tenere lontano dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Conservare in luogo asciutto e lontano da fonti di calore e raggi solari. La data di fine validità si riferisce al prodotto correttamente conservato in confezione integra.

Prodotto incluso nel Registro Integratori Alimentari - Codice Numero 44709

Senza conservanti, coloranti, saccarosio e dolcificanti, aromi aggiunti.

Conoscenze a proposito di metalli tossici, ambiente e esseri viventi

Milioni di anni di ambiente costante quanto a contenuto in metalli tossici, hanno favorito il consolidarsi della struttura genetica umana verso un fenotipo incapace di eliminare i metalli tossici eventualmente introdotti nell’organismo, e sprovveduto di meccanismi detossificanti di alta efficienza verso i danni determinati dall’azione di questi metalli.

L’essere umano con il suo corredo paleolitico di geni, si trova completamente sprovveduto di fronte al carico tossico dell’ambiente attuale che lo aggredisce attraverso tutte le vie di relazione.

L’alimentazione aerea, idrica, alimentare, superficiale cutanea, determinano nel corso di tempi lunghi un accumulo progressivo di tossine nei tessuti, causa insopprimibile di squilibri strutturali e fisiologici, e di patologie degenerative, infiammatorie e tumorali. Invece nelle strutture vegetali si sono specializzati dei meccanismi di protezione nei confronti dei metalli pesanti e tossici presenti nell’ambiente con cui sono in contatto diretto. Nelle strutture vegetali molecole complesse permettono:

  • azione di blocco e di rimozione dei metalli tossici, come le fitochelatine, per ridurre l’accumulo in risposta a eccessivi assorbimenti di metalli tossici da parte delle piante;
  • azione antiossidante di alta efficienza per ridurre una delle attività più pericolose dei metalli tossici, sia nell’ambiente acquoso citoplasmatico e pericellulare, come polifenoli e glutatione, sia nelle strutture lipofile di pareti cellulari e SN come derivati stilbenici, licopene, ecc.;
  • azione riparatrici del DNA della cellula vegetale per le sue funzioni fisiologiche e per proteggere la conservazione della correttezza del DNA nella trasmissione attraverso i semi, come la classe dei resveratroli, ecc.

Piante come Spirulina maxima, Cinnamomum zeylanicum, Cynnamomum camphora, Curcuma longa, Coriandrum sativum, Capsicum annuum, Haematococcus fluvialis, Vitis vinifera, Solanum lycopersicum, etc., sono state confermate possedere strutture molecolari con tali attività: studi recenti ed attuali ne confermano oltre che la utilizzazione sicura alimentare, anche la razionalità nel cercare di asportare metalli tossici dagli organismi viventi, riducendo la loro attività degenerativa a livello dei tessuti organici.

La ricerca di ritrovare il benessere e la condizione di equilibrio fisiologico, con l’aiuto del medico, è favorita dalla scelta:

  • di un più equilibrato stile di vita;
  • di una alimentazione adeguata alle condizioni individuali attuali in rispetto delle raccomandazioni nutrizionali internazionali, come indicato attraverso l’uso del modello alimentare del “Piatto dei 3 volumi”, riportato nelle note alimentari del nostro sito;
  • nell’uso di una integrazione razionale e efficace.